Crash – Contatto Fisico


imm (4)Visto che Robert Altman si è preso una vacanza dopo gli ultimi, deludenti film realizzati, a raccogliere il testimone del genere “pellicola corale impregnata di pessimismo diffuso”, ci pensa lo sceneggiatore dello splendido Million dollar baby, Paul Haggis, qui anche nelle vesti di regista, che ci racconta, in una pellicola appassionante e vibrante, le vite di numerosi personaggi in cerca d’autore, alle prese con i problemi di tutti i giorni, dovuti all’ignoranza, al razzismo, alla ostentata misantropia che uno dei protagonisti ritiene causa principale del dissesto di una Los Angeles cupa e oscura, spettro di un paese, l’America, il cui sogno pare essere svanito nel nulla. Eccezionale il cast: è davvero difficile decidere quale dei numerosi attori di talento emerga rispetto agli altri. Triste, pessimista, a volte persino senza speranza, Crash mostra in maniera evidente il grande paradosso del mondo contemporaneo: abbiamo tantissimi strumenti per comunicare, ma non ne utilizziamo nessuno e, soli, sprofondiamo nell’abisso. Un film a volte brutale, ma allo stesso tempo pudico ed etico, da vedere, pensare e ripensare.fonte trama


Genere: Drammatico >> Dvdrip Streaming >> Film in Altadefinizione

  • PEPPE SCA SOVERATO80

    grande film…..da vedere…tema l'amore verso il prossimo…..

    • davide

      A me non è piaciuto molto. Il tema delle relazioni umane ridotte, nella metropoli postmoderna, alla mera superficialità, all'indifferenza, alla "banalità del male", alla spietatezza piuttosto che rivolte all'ascolto, alla comprensione e allo scambio reciproco è di grande attualità. Si tratta di quella che il sociologo Bauman chiama "modernità liquida" e "solitudine del cittadino globale". Ma nel film, che pura dura oltre 100 min., è affrontato un po' in modo banale, con superficialità e con un intreccio narrativo un po' semplicistico: 2/3 per esprimere la cruda freddezza e la frustrazione di alcuni personaggi e il senso d'inferiorità sociale di altri e l'ultima parte per "mettere le cose a posto" e dare un barlume di speranza. Forse proprio perché si proponeva di affrontare le relazioni umane come tema principale risulta debole, mentre altri film che hanno come tema altri temi toccano l'argomento in modo più indiretto, conciso ed efficace. Non vedo come abbia potuto ricevere tre statuette…